sabato 4 aprile 2009

Morning Glory Muffins: a glorious way to start any day



...E per festeggiare i miei recenti successi, non c'è niente di meglio di un muffin il cui nome, neanche a farlo apposta, è decisamente celebrativo: il Morning Glory Muffin!
Questo muffin è un cavallo di battaglia delle mamme oltremanica e oltreoceano convinte che una colazione sana e nutriente possa essere meglio veicolata attraverso un insospettabile muffin. In un unico pirottino, infatti, si ammassa una vasta serie di ingredienti uno più sano e nutriente dell'altro, che rendono questo muffin una vera e propria bomba, sia di gusto che (purtroppo) di calorie! Calorie sane però... :-)

Veniamo dunque agli ingredienti che possono essere inseriti nel Morning Glory Muffin:
noci, mele, carote, fichi secchi, ananas disidratato, zucca, nocciole, banane disidratate, uvetta, cocco... quello che vi pare insomma! Con un rapido giro su google potete trovarne mille varianti, tutte validissime.
Va detto, però, che come ogni cosa anche questo muffin poliedrico deve aver avuto un inizio, e infatti la ricetta originale, risalente al lontano 1978 (che si può trovare qui) prevede una certa combinazione di mela, carota, cocco, ananas e noci. Nulla impedisce, però, di usare:
la zucca al posto della mela
le nocciole o le noci brasiliane al posto delle noci
i fichi secchi al posto dell'ananas
la banana disidratata al posto del cocco
e così via...
...per non parlare poi dell'ipotesi di metterci tutto insieme!

Insomma, questo muffin è un tributo alla creatività, e infatti anche io me lo sono inventato a mio piacimento. Oltre al mix di frutta secca ho fatto un'altra modifica rilevante, per attenermi alla mia regola aurea di usare sempre solo 1 uovo e limitare al massimo burro, olii ecc: ho sostituito le TRE uova e i vari litri di olio vegetale richiesti da un pò tutte le ricette con un 1 uovo, meno olio e yogurt greco magro. Mi sento di poter dire che non ne hanno risentito!! ;-)
Ecco qua gli ingredienti che ho usato (per 12 muffins):
  • 100 gr di farina bianca
  • 100 gr di farina integrale (indovinello: è proprio necessaria o si può usare solo quella bianca?? ...La seconda che ho detto)
  • 80 gr di zucchero bianco
  • 80 gr di zucchero di canna (indovin... ok la smetto)
  • 2 cucchiaini abbondanti di lievito
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino e 1/2 di cannella
  • 170 gr di carote grattugiate
  • 1 mela tagliata a cubetti piccoli
  • 50 gr di uva passa
  • 50 gr di nocciole tritate
  • 50 gr di fichi secchi tritati
  • 30 gr di cocco disidratato tritato
  • 1 uovo
  • 150 gr di yogurt greco
  • 80 ml di olio vegetale
Al solito, unite in una terrina tutti gli ingredienti secchi (farina/e, zucchero/i, lievito, cannella, sale), in un'altra quelli umidi (olio, uovo, yogurt), e in una terza tutto il resto (carote, mele, cocco, fichi, nocciole, uvetta) precedentemente grattugiato, tritato, spezzettato ecc.
Quando il forno è caldo a 180°C unite tutti gli ingredienti, date qualche bella mescolata energica (fermandovi, cioè, prima che il composto diventi troppo 'ordinato'), riempite gli stampi imburrati o rivestiti con i pirottini e fate cuocere per 25-30 minuti (almeno, questo è il tempo che è servito alla mia stufetta a gas... dopo i 20 min canonici dalla prova stecchino risultavano ancora crudi).
Lasciate riposare 5 min nel forno socchiuso, tirate fuori, fate freddare, mettete su il tè e quando non bruciano più provate l'ebbrezza di assaggiarli ancora tiepidi! ;-)


venerdì 3 aprile 2009

Premi!!!

Non ci posso credere... PREMI! E ancor più bello, un MEME! Un grosso grazie alla dolcissima Elena che mi ha onorato di tutte queste attenzioni: come sapete il mio è un blog neonato e quindi... che emozione!

Ecco cosa mi sono meritata: due bei premietti...



...e questo meme...


...che mi chiede di elencare 8 cose che mi riprometto di fare nei prossimi giorni, per poi passarlo ad 8 di voi... mmm, vediamo:
  1. Decidermi a mettermi a lavorare alla tesi in modo significativo, invece di leggere quelle 10 pagine al giorno come sto facendo finora.
  2. Gioire dell'opportunità (di lavoro) che ho ricevuto senza lasciarmi consumare dalla paura di non riuscire a conciliare tutto.
  3. Perdere meno tempo quando lavoro/studio, e sfruttare il tempo che guadagno per...
  4. ...cucinare di più, invece di limitarmi a collezionare ricette-che-voglio-provare;
  5. ...mettere più spesso il naso fuori di casa per fare giretti in centro, passeggiate al parco, ecc;
  6. ...fare step, invece di lasciarlo sotto il letto ad impolverare.
  7. Prepararmi psicologicamente ad affrontare il cambio di stagione.
  8. Last but first, cercare di stare tranquilla, di avere fiducia e di non far mai mancare alle persone che amo il mio appoggio e il mio amore.
Passo premi e meme a due mie sostenitrici neonate come me, certa che ne saranno felici, e ad altri 6 fabulous blog tra i miei segui/sostenitori e tra (i tanti) meravigliosi blog che mi fanno venire l'acquolina:


con menzione speciale per Elena, ovviamente... grazie ancora!!! :-D